Nuove generazioni In/A Teatro – il progetto triennale di Unoteatro

Fabio Naggi, il coordinatore generale di Unoteatro, ci racconta delle strade che, grazie a Torino Arti Performative, percorrono gli spettacoli nati in seno al progetto triennale di Unoteatro “Nuove generazioni In/A Teatro“.

Per farlo cita delle recensioni apparse su Eolo, la rivista on line del teatro ragazzi, punto di riferimento per tutti gli operatori italiani, dopo i loro debutti in Festival recenti.

Silvano Antonelli, complice la brava Roberta Maraini, crea lo spettacolo più emozionante del Festival in un continuo fluire di stati d’animo, di emozioni costruito con apparente semplicità disarmante” .
Di qua e di là, storia di un piccolo muro” al GiocaTeatro Torino.
Lo spettacolo è risultato del percorso di formazione “Oltre il Muro, incontro sul palco tra generazioni”, dedicato al ricambio generazionale sulla scena.

Era logico che Guido Castiglia, sempre pronto ad affondare, attraverso il suo collaudato stile narrativo, gli artigli pietosi delle sue parole nelle pieghe più nascoste della vita degli adolescenti, ci riconsegnasse attraverso il teatro le ricchezze e i pericoli presenti nel Web… E lo fa con la consueta capacità di raccontare storie esemplari, immettendole nella esperienza stessa dei ragazzi, pur mutuata dal teatro di narrazione, senza orpello alcuno“.
DISconnesso, fuga off-line“, al Festival Segnali di Milano
Testo e temi dello spettacolo sono il frutto del confronto con tre classi della Scuola Secondaria di Primo Grado “Caduti di Cefalonia” di Torino.

Due debutti, che giungono al termine di due processi di lavoro, e che dicono di un teatro di relazione con e per le nuove generazioni, mai distinto dalla ricerca della qualità.

Per approfondire:
La lettura delle recensioni per intero la trovate a questo link.

DISconnesso, fuga off-line. Riflessione e ipertesti di approfondimento

Di qua e di là. Storia di un piccolo muro. Appunti sullo spettacolo

You may also like...