CRISI #9 TORINO / laboratorio con Fausto Paravidino

crisi2

CRISI è un laboratorio di scrittura iniziato a luglio del 2012. Da allora, ogni due mesi circa, i partecipanti si incontrano al Teatro Valle Occupato di Roma e cercano di scrivere per il teatro.  Sono scrittori e attori, gli scrittori scrivono, gli attori cercano di dare al teatro quello che gli scrittori hanno scritto, tutti insieme discutono quello che hanno visto e sentito e  cercano di capire come si fa, come andare avanti; invitano la cittadinanza a seguire il loro lavoro, a partecipare, a cercare di capire insieme a loro che teatro vorrebbero scrivere, che teatro vorrebbero vedere.

Così scrive Fausto Paravidino: Crisi a Torino, Crisi al Cap10100
Crisi nasce al Teatro Valle Occupato nel 2012, nasce come territorio di dialogo tra l’artista e la società, nasce nell’ambito della ricerca attiva della cultura come bene comune. È una cosa molto semplice, ci sono delle persone che, invece che scrivere in camera loro e incontrare la cittadinanza quando sono pronti, scelgono di rendere partecipato il loro processo creativo dal principio. La cittadinanza è attiva, entra nel processo, lo segue, lo influenza, l’artista ci si confronta. Dopo varie sessioni tenutesi nella comunità di riferimento del progetto “Crisi” abbiamo cominciato a far girare il progetto, a mandarlo in tournée, non certo trasformandolo in spettacolo, ma mantenendone la forma di studio. A Novi Ligure siamo stati una settimana dialogando di teatro con la cittadinanza, a Genova un gruppo di lavoratori dello spettacolo si incontra costantemente per discutere il lavoro di ognuno. A Torino abbiamo conosciuto uno spazio, le persone che lo abitano e che lì portano i loro desideri di un teatro vivo. Volentieri mettiamo in comune i nostri desideri e la nostra curiosità. Dove c’è un teatro, dove ci sono persone che se ne prendono cura per radunare altre persone intorno a delle storie c’è l’opportunità di studiare e di confrontarsi, di scrivere, di recitare.

Organizzando “Per chi non si…rassegna_di teatro” (10 serate da febbraio a maggio, in cui 10 compagnie già affermate sul territorio nazionale presentano il proprio lavoro alla città di Torino,  grazie al sostegno di Fondazione Live Piemonte dal Vivo, di cui il CAP10100 è “Bottega”), la cui serata d’apertura sarà proprio il 6 febbraio, l’invito alle compagnie non era solo rivolto al portare il proprio spettacolo a Torino, ma a ragionare su possibili collaborazioni per futuri progetti culturali. I primi a voler esportare la loro esperienza e a rendere partecipe la città di Torino del proprio percorso, sono stati i partecipanti di CRISI, il laboratorio di scrittura ideato e condotto da Fausto Paravidino (che tornerà al CAP10100, il 20 febbraio, con lo spettacolo “Il diario di Mariapia”). Questa realtà si affianca così a quella di Edipow(a)er, il laboratorio creato da Michele Di Mauro, e ospitato dal CAP10100 da un anno e mezzo, visto che, anche se sviluppati in modalità diverse, entrambi i laboratori condividono propositi di politica culturale anti-crisi, ragionando attivamente sul Pubblico (inteso come “insieme degli spettatori” e “res publica”), attraverso la salvaguardia del linguaggio teatrale come importante e possibile strumento di lotta culturale. Il CAP10100, riconoscendo l’alto valore culturale di CRISI, esperienza laboratoriale unica nel suo genere, è fiero di ospitarne una tappa e si augura che il laboratorio possa suscitare l’interesse dei torinesi, rendendo così possibili sviluppi futuri. Nasce così CRISI #9 Torino.

PROGRAMMA
Dal 6 al 12 febbraio 2014.
Sede del laboratorio: Bottega CAP10100, Corso Moncalieri 18, Torino.
Orari:
Partecipanti:  dalle 10.30 alle 18.30.
Uditori:  dalle 14.30 – 18.30. Un numero più allargato (tendenzialmente illimitato) di persone, potrà partecipare alla sessione pomeridiana dei lavori. Le porte sono aperte e non è necessario dare preavviso della propria presenza.  Cittadinanza: alla fine del laboratorio, martedì 12 febbraio alle ore 18:30, ci sarà un momento di apertura alla cittadinanza, non necessariamente spettacolare, “Assolutamente non un saggio”, dove i partecipanti del laboratorio presenteranno il percorso.  Info:  prenotazionicap10100@gmail.com.

You may also like...